Cinque errori da evitare in estate nell’abbigliamento maschile.

Si sa, a noi Italiani piace vestire bene sempre, dopotutto il look all’Italiana è invidiato in tutto il mondo sia per gli uomini che per le donne.

Sicuramente lo stile Italiano non ci fa fare alcuni orrori madornali, ma ammettiamolo che tutti siamo incappati in qualche errore. Non c’è niente che non si possa correggere, basta non ripetere l’inghippo ed il gioco è fatto.

Vuoi una mano? Ecco i cinque errori da non fare nell’abbigliamento maschile d’estate!

 

1) Il calzino con i sandali: non si fa! 

Becchiamo ancora qualcuno che per paura di sudare mette il calzino, errore imperdonabile! Basta comprare dei sandali di buona qualità, con materiali idonei e che permettono al piede di respirare. Il sandalo è bello perchè lascia la pelle scoperta. Pensate al contrasto con la fibbia e la pelle abbronzata d’estate, un vero e proprio must.

2) Si ai pantaloni corti, ma sopra il ginocchio!

I pantaloni corti sono essenziali con le alte temperature, anche se il fascino del pantalone lungo è senza tempo. Per evitare di sembrare fuori luogo la lunghezza del pantalone deve arrivare al ginocchio. I pantaloncini molto corti sono belli sui bambini, che oltretutto hanno una tolleranza alle temperature molto diversa rispetto agli adulti.

3) T-Shirt ed abbigliamento della propria taglia, aboliamo i capi oversize.

Molte persone sono convinte che utilizzando dei capi più larghi si possa sentire meno caldo. Non è vero! E’ sempre preferibile utilizzare abbigliamento della propria taglia facendo un correttivo sui tessuti (che è il prossimo punto). L’oversize è antiestetico, ma non confondiamo il capo oversize così concepito dal brand da quello oversize perchè abbiamo sbagliato taglia.

 

4) No ai tessuti pesanti!

Si sottovaluta spesso il tessuto dei capi, in realtà d’estate è quasi essenziale utilizzare dei buoni tessuti. Si al lino ed al cotone ma nessuno ci vieta di utilizzare i jeans. Il trucco sta nell’utilizzare tessuti di buona qualità, che siano traspiranti e possano farci respirare, senza farci patire eccessivamente le alte temperature.

5) Non essere fuori contesto.

Quest’ultimo punto è forse quello più importante, l’uomo deve sapersi vestire sempre in base al contesto. E’ proprio questo che differenzia chi si sa vestire da chi non si sa vestire. Non è solo una questione di saper riconoscere colori o tessuti, bisogna anche saper capire e scegliere il giusto outfit in base al contesto. Non sai come fare? Fatti aiutare e non sbaglierai sicuramente!

 

Leave a comment